Seminario “Argomenti 2000”

Alessandro Raso, vicepresidente diocesano per il settore Adulti della diocesi di Savona, ha recentemente partecipato al Seminario nazionale di Argomenti 2000 e ci manda questo resoconto:

Dal 13 al 15 luglio scorsi si è svolto presso il Monastero di San Magno a Fondi, in provincia di Latina, il seminario nazionale organizzato da “Argomenti 2000”, associazione di “amicizia politica” fondata da Ernesto Preziosi. L’iniziativa, dal titolo “Verso la costituente delle idee”, si è posta come principale obiettivo una riflessione ad ampio raggio sulla situazione politica attuale e sulla prospettiva dell’impegno concreto da parte dei cattolici per il bene comune.

Si è trattato di un’esperienza intensa, dal punto di vista degli incontri e delle tematiche. Il luogo è molto accogliente: un’abbazia affidata dalla Regione Lazio all’arcidiocesi di Gaeta, che tramite un giovane sacerdote ed una piccola fraternità è oggi un “porto di terra”, approdo delle persone più svariate, dai genitori che affrontano il dolore di aver perso un figlio all’Azione cattolica e ad altre religioni, da Libera a gruppi di giovani, da poveri a persone che si fermano solo un momento, una notte, quanto vogliono.

Obiettivo della tre giorni è stato dunque osservare il quadro politico attuale e, partendo ad esempio dalle più recenti sollecitazioni provenienti dal Papa e dal presidente della CEI cardinal Bassetti, proporre idee per una presa di posizione come cattolici credenti, oggi collocati per diversi motivi ai margini della discussione politica. La parola chiave è stata “generatività“, come categoria guida per il cambiamento, dall’economia, alla società, alla politica. Generare e condividere percorsi, identificare proposte e scelte politiche a partire dalle buone pratiche, avere il coraggio di non occupare spazi e rivendicare identità, oppure proporre leader che guardino solo se stessi, ma farsi insieme generosi collettori e suggeritori dell’unitarietà, nella ricchezza della diversità, fra i tanti contributi e le tante realtà attive e presenti in questo tempo.

Sono stati questi i temi di un seminario pensato come una tappa del cammino verso la “La costituente delle idee”, l’appuntamento del prossimo autunno in cui l’associazione, presente sul territorio nazionale con numerosi circoli e in cui si ritrovano amministratori dell’area cattolica, definirà la propria piattaforma di priorità e proposte per la rigenerazione di una politica di centro sinistra.

I populismi e i sovranismi del resto occupano lo spazio lasciato dalla buona politica. Durante il seminario più volte si è detto quanto sia urgente rigenerare una proposta alternativa. La novità che tanti si aspettiamo e cui vogliamo contribuire non può limitarsi all’indicazione di un nuovo “chi”, identificato in una persona o in soggetto che si erga a guida degli altri,  ma piuttosto nel generare un virtuoso “insieme”, l’insieme dei percorsi che sono oggi in movimento, l’insieme delle competenze e delle buone pratiche, l’insieme delle persone che, a partire da un’idea di democrazia, uguaglianza, Europa, cittadinanza, possano dare agibilità ad una nuova forma organica di elaborazione e rappresentanza politica. È un processo che chiede la capacità e la generosità di farsi promotori, costruttori di ponti e connessioni, è l’obiettivo primario che l’associazione avverte in questo momento e che sceglie di servire.

Tante le persone di Azione cattolica che hanno partecipato. Si è trattato di un segnale importante, lanciato da persone coinvolte talvolta chi come assessore o consigliere comunale chi come sindaco nel proprio territorio; altri poi sono impegnati in campi diversi. In comune l’attenzione alla testimonianza cristiana da portare in tutti gli ambiti di vita nella città e nella Chiesa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.