Se parlasse la città – Laici e credenti impegnati per il bene comune

Se parlasse la città. Laici e credenti impegnati per il bene comune”. Questo il tema del convegno in programma sabato 19 maggio dalle 16 alle 19 presso la Sala Cappa del Centro diocesano pastorale “Città dei Papi” di via dei Mille 4 a Savona.

L’evento, con il patrocinio fra gli altri dell’Ufficio scolastico provinciale e promosso dall’Azione cattolica diocesana nell’ambito delle iniziative per celebrare i 150 anni di attività dell’associazione a livello nazionale, intende offrire uno spunto di riflessione sul tema dell’agire politico come strumento essenziale per la vita democratica delle città di oggi, prendendo spunto in particolare dalla storia del Novecento.

Dopo il saluto della sindaca di Savona Ilaria Caprioglio e del Vescovo monsignor Calogero Marino, primo ad intervenire sarà Ernesto Preziosi, autore di saggi sulla dottrina sociale cristiana, responsabile per quasi trent’anni delle pubbliche relazioni dell’Istituto Giuseppe Toniolo di Studi superiori e attualmente membro del Consiglio scientifico dell’Istituto per la Storia dell’Azione cattolica e del movimento cattolico in Italia “Paolo VI”, che ha diretto dal 1996 al 2006. Titolo della sua relazione La politica tra la gente: De Gasperi, La Pira e Aldo Moro a quarant’anni dalla morte”.

Prenderà poi la parola l’avvocato Marco Russo, sul tema “La politica del bene comune. Radici antiche per le città di oggi”.

Dopo un momento di pausa, durante il quale il giovane chitarrista classico Giulio Granero proporrà alcuni brani, si aprirà la seconda parte del convegno, dedicata al dibattito e ad interventi liberi di rappresentanti del tessuto sociale e civile cittadino. Il tavolo sarà moderato da Alessandro Raso, responsabile del Settore Adulti dell’Azione cattolica della diocesi di Savona-Noli.

“L’incontro che intendiamo proporre alla città – spiegano i responsabili – nasce dal desiderio di condividere la celebrazione dei 150 anni di impegno di un’associazione che, esprimendo fra l’altro numerosi beati e santi, ha rivolto da sempre grande attenzione allo sviluppo del bene comune nel nostro Paese”. “Contiamo dunque – aggiungono – di aprire una fruttuosa discussione su questi temi, capace di avere un seguito e di creare ponti tra le varie sensibilità della nostra città, al fine di una continua collaborazione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On this website we use first or third-party tools that store small files (cookie) on your device. Cookies are normally used to allow the site to run properly (technical cookies), to generate navigation usage reports (statistics cookies) and to suitable advertise our services/products (profiling cookies). We can directly use technical cookies, but you have the right to choose whether or not to enable statistical and profiling cookies. Enabling these cookies, you help us to offer you a better experience.